Foto di gruppo da Piazza Fontana
Mario Consani
Melampo Editore, pagg.192, Euro 14,00
 
Sembra la storia di una strage. In realtà quasi vi si ritrova, in controluce, la storia d’Italia degli ultimi quarant’anni. Molti protagonisti e comparse della vicenda giudiziaria e politica di Piazza Fontana non esauriscono infatti il loro ruolo pubblico nei dintorni di quel giorno spartiacque; e nemmeno nel processo infinito che ne è nato, vero grande laboratorio della strategia dell’impunità. Ma passano per quell’evento mentre sono al tramonto, nel mezzo o all’inizio di una carriera che attraversa i decenni repubblicani.
  In questo saggio, Mario Consani (giornalista del "Giorno", che si occupa di cronaca giudiziaria), insegue tutti, protagonisti e comparse, e li accosta in un formidabile ritratto collettivo che si allunga nella storia. Un mosaico che mette insieme suggestivamente tante umanità. I buoni, i cattivi, gli abitanti della zona grigia. Il passato, il presente e il futuro di quel 1969. Andreotti e Cossiga, Rumor e Restivo, Freda e Ventura, Giannettini e Rauti, Pinelli e Valpreda, Calabresi e Alessandrini, D’Ambrosio e Pecorella. E tanti altri: politici, uomini dei servizi, avvocati, magistrati, giornalisti, poliziotti, vittime. Questo libro vuole scattare loro una virtuale foto di gruppo da Piazza Fontana. Una foto che inquieta, e che dilata il senso e il contesto di quella tragedia.
  "Tutto cominciò lì - scrive l'Autore -, in piazza Fontana. La strategia della tensione, che attraverso le bombe e le stragi ha tentato di arrestare il corso naturale delle vicende politiche italiane; ma anche la strategia dell'impunità, che attraverso ostacoli e depistaggi di ogni tipo  ha portato al risultato di processi avviati con condanne durissime e chiusi tutti con sentenze fotocopia di assoluzione  per insufficienze di prove". 
  "Quasi quarant'anni dopo - aggiunge Consani -, e prima che anche la memoria si perda, conviene fissare in una foto di gruppo l'immagine sfocata dei protagonisti di questa vicenda. Qualcuno di loro non c'è più, naturalmente. Altri hanno semplicemente cambiato aspetto: sembrano diversi, ma sono sempre gli stessi. C'è chi ha pagato con la vita e chi ha fatto carriera. Chi è stato travolto e chi ne è uscito immacolato. Chi ha cercato la verità e chi ha sollevato fumo".
 
Indice dell'opera: Prefazione di Dario Fo - Premessa - Piazza Fontana: le sentenze - 1. Sipario - 2. Un anno particolare - 3. Venerdì rosso sangue - 4. Il mostro - 5. Siamo stati noi - 6. I manovali del terrore - 7. L'avvocato e il memoriale - 8. Quelli di Roma - 9. Facce da spia - 10. Il legionario - 11. Fotogrammi - 12. Vite travolte - 13. Verità negata - 14. I fantasmi della giustizia - Bibliografia essenziale - Indice dei nomi