La Turchia e l'Europa
Massimo Introvigne
Sugarco Edizioni, pagg.141, Euro 14,80
 
IL LIBRO – La Turchia bussa alle porte dell'Unione Europea, e il dibattito sulla risposta da dare alla richiesta di adesione turca è circondato da una notevole carica emotiva. Le questioni economiche, demografiche, finanziarie e migratorie, per quanto importanti, diventano secondarie di fronte al problema di fondo, che è religioso. Quale tipo di Islam entrerebbe in Europa con la Turchia? Il fatto che un partito di ispirazione islamica abbia vinto le elezioni del 2002 e governi la Turchia deve preoccupare gli Europei? In Turchia la cultura islamica dominante è «fondamentalista»? Come coesiste il successo elettorale dell'Islam politico con il laicismo turco di Kemal Atatürk? A queste domande risponde Massimo Introvigne: sociologo, studioso delle diverse correnti islamiche e dei nuovi movimenti musulmani nati in Turchia, è da tempo frequente visitatore e attento osservatore dei loro convegni, delle loro istituzioni educative, della loro azione politica nazionale e internazionale. Un libro che - concentrando la sua attenzione sulla religione, e presentando la situazione attuale a partire da un'ampia ricognizione storica - non pretende di dare risposte definitive alla questione del rapporto tra la Turchia e l'Europa, che non è 'soltanto' religiosa. Offre però una mappa del complesso, non monolitico anzi ampiamente variegato e diverso, dell'Islam turco nelle sue dimensioni insieme religiose e politiche, fornendo così gli elementi essenziali per impostare un problema - quello delle relazioni turco-europee - che non è nato negli ultimi anni ma preoccupa sia i turchi, sia gli europei da almeno tre secoli.

  DAL TESTO – “[…] quando si parla di Turchia e Unione Europea, lo si fa spesso – soprattutto, ma non esclusivamente, in Francia – con una buona dose di ipocrisia. Si parla di tutto – dall’acqua dei grandi fiumi ai diritti dei curdi, dalla situazione sindacale nelle fabbriche all’esportazione delle nocciole – ma raramente si dice con chiarezza che il vero problema è la religione. L’opinione pubblica europea, i politici europei, i giornali europei che non vogliono la Turchia in Europa non hanno paura di essere invase dalle nocciole turche (un problema non inventato, ma di certo di minore rispetto, per esempio, al tessile cinese) ma dall’islam, come riconosce con franchezza il rapporto predisposto da una commissione di esperti su richiesta del governo olandese nel 2004 (Scientific Council for Government Policy 2004). Dell’islam turco – che non è monolitico, ma estremamente  complesso e variegato – e del secolarismo e del laicismo (laiklik) che rimangono proclamati nelle leggi turche, Costituzione compresa, questo libro aspira a fornire una mappa storica e sociologica, utilizzando strumenti metodologici descritti nel primo capitolo. Lo scopo non è convincere il lettore di una qualche tesi precostituita, ma aiutarlo ad affrontare il problema delle relazioni presenti e future fra la Turchia e l’Europa, parlando di islam e non – con tutto il rispetto – soltanto di nocciole”.

  L’AUTORE - Massimo Introvigne è fondatore e direttore del CESNUR (Centro Studi sulle Nuove Religioni) e membro del gruppo «Religioni» dell'Associazione Italiana di Sociologia. È autore di oltre trenta volumi e di oltre cento articoli in materia di religioni contemporanee, molti dei quali dedicati ai nuovi movimenti religiosi, al fondamentalismo e al terrorismo di matrice religiosa. È stato fra i primi a far conoscere in Italia la teoria sociologica dell'economia religiosa, insieme al padre della quale, Rodney Stark, ha pubblicato nel 2003 "Dio è tornato", seguito nel 2004 da "Fondamentalismi", che applica le stesse categorie al tema degli estremismi religiosi. Per Sugarco ha pubblicato tra l'altro, nel 2005, "La nuova guerra mondiale. Scontro di civiltà o guerra civile islamica?".
  INDICE DELL’OPERA – Introduzione – Il mercato religioso intra-islamico – Le nicchie progressista e ultra-progressista in Turchia: dalle riforme al secolarismo – Le nicchie fondamentalista e ultra-fondamentalista in Turchia – La nicchia conservatrice-centrista alla ricerca dell’egemonia nella nuova Turchia – Riferimenti bibliografici