America contro Europa
Romolo Gobbi
M&B Publishing, pagg.264, Euro 15,00
 
IL LIBRO – Allo scoppio della guerra contro l'Afghanistan è scoppiata in Italia una grande guerra contro gli antiamericanisti. Questi a loro volta si sono difesi con gli argomenti tradizionali del pacifismo di matrice cattolica o antiimperialista. Nel libro di Gobbi altri argomenti vengono portati, risalendo alle origini della società americana e ripercorrendone l'intera storia. Sarebbe l'eredità apocalittica e puritana dei "padri pellegrini" a fornire alla politica americana non solo il linguaggio, ma anche la presunzione di essere una "nazione redentrice". In particolare, il libro rintraccia nella cultura americana un filone antieuropeista che va dalle origini ai giorni nostri. 

  DAL TESTO – «Secondo la storiografia tradizionale la cultura americana si formò su quella europea senza alcuna particolarità. In effetti il contrasto tra americani ed europei si sviluppò fin dalle origini [...] da parte europea invece prevalse a lungo un atteggiamento benevolmente protettivo verso questi ex europei che si davano tanto da fare, ma che erano notevolmente inferiori per la loro rozzezza e ingenuità».

  «l’Europa vorrebbe avere la botte piena e la moglie ubriaca, tutti i benefizi che il fordismo produce nel potere di concorrenza, pur mantenendo il suo esercito di parassiti che, divorando masse ingenti di plusvalore, aggravano i costi iniziali e deprimono il potere di concorrenza sul mercato internazionale».

  «Quella era una guerra che gli USA stavano già combattendo, una guerra economica contro l’Inghilterra e per far questo dovevano aiutarla e aiutare i suoi alleati europei perché continuassero a indebitarsi e aprissero i loro mercati alla penetrazione americana per sempre». 

  L’AUTORE – Romolo Gobbi (Torino, 1937), saggista e ricercatore di storia all'Università di Torino dove ha insegnato a lungo, ha collaborato a varie riviste ("Quaderni Rossi", "Classe operaia", "Contropiano") e pubblicato numerosi libri. Tra le sue opere: "L'insurrezione di Torino" (Guanda), "Il '68 alla rovescia" (Longanesi), "Il mito della Resistenza" (Rizzoli), "Com'eri bella classe operaia" (Longanesi), "Fascismo e complessità" (Il Saggiatore), "Chi ha provocato la seconda guerra mondiale?" (Muzzio), "Figli dell'Apocalisse" (BUR), "Una revisione della Resistenza" (Bompiani), "America contro Europa" (M & B Publishing). 

  INDICE DELL’OPERA – Cap.1 I padri pellegrini – Cap.2 Il regno di Cristo in Massachusetts – Cap.3 Il primo “Grande Risveglio” – Cap.4 Il tempo di combattere – Cap.5 Una nazione sulla collina – Cap.6 Un impero di libertà – Cap.7 Il rinascimento americano – Cap.8 Richmond Babilonia - Cap.9 L’impero cresce ancora – Cap.10 Il destino manifesto – Cap.11 L’inferno “made in Germany” – Cap.12 Il diavolo nazista – Cap.13 L’impero del male – Cap.14 – La caduta di Babilonia – Cap.15 L’Apocalisse prossima ventura – Postfazione