La bomba di Hitler
Rainer Karlsch
Lindau, pagg.479, Euro 26,00
 
IL LIBRO - "La bomba di Hitler" è un testo realmente rivoluzionario in ambito storiografico. E’ frutto di anni di ricerche condotte sia sui luoghi degli eventi (situati nella parte centro-orientale della Germania) sia negli archivi Sovietici e dell’ex-DDR, accessibili solo da pochi anni. Può quindi fondarsi su una documentazione sconosciuta a coloro che hanno scritto in precedenza su questo argomento e pone così la parola definitiva al lungo e acceso dibattito sulla possibilità che Adolf Hitler disponesse, o meno, della “Bomba”.
  Il volume ricostruisce tutte le tappe della frenetica corsa all’atomica messa in atto dai politici e dagli scienziati del Terzo Reich e illustra i progetti tecnici e i possibili, devastanti, utilizzi tattici dell’atomica (colpire città come Londra o New York). Rivela inoltre che piccoli ordigni nucleari furono fatti esplodere contro migliaia di prigionieri di guerra russi al fine di testarne l’efficacia. Spiega infine il motivo per cui i nazionalsocialisti non furono però in grado di utilizzare in guerra la loro scoperta (collasso irreversibile, nella primavera del '45, del sistema politico e militare tedesco a causa dell’invasione sovietica e alleata).
 
  DAL TESTO - "Hitler si è espresso raramente in merito alla fisica. Era noto il suo disprezzo per la scienza che, proprio in Germania, era fortemente influenzata dall'attività degli ebrei. Da questo gli storici hanno dedotto che sia stato Hitler stesso a declassare e limitare pesantemente l'avanzamento delle ricerche dell'Uranverein. Nel giugno del 1942, infatti, subito dopo il grande congresso degli scienziati organizzato da Speer, Hitler si era opposto al Ministro delle Poste, dichiarandosi scettico sul suo impegno nell'ambito della ricerca nucleare. Questo non significava certo che egli fosse contrario alla ricerca in generale".
 
  L'AUTORE - Rainer Karlsch si è laureato in Storia economica alla Humboldt Univeristät di Berlino. Dal 1992 al 1994 è stato Presidente della Commissione Storica per Berlino. Dal 1999 è Assistente presso l’Istituto di Economia Politica e Storia Economica dell’Università di Berlino. Di recente è stato intervistato dalla trasmissione «La grande storia» di Rai Tre e da «Voyager», Rai Due.
 
  INDICE DELL'OPERA - Ringraziamenti - Abbreviazioni - Introduzione - Parte prima. Il progetto uranio tedesco - 1. L'Uranverein - 2. Gli altri - 3. Le difficoltà iniziali - Parte seconda. Gli esperimenti sul reattore - 1. "Una strada aperta verso la bomba" - 2. Conflitti tra competenze e scarsità di materiali - 3. Le macchine all'uranio - 4. Un esperimento finora sconosciuto - Parte terza. Un concetto alternativo di arma nucleare - 1. Cariche cave nucleari? - 2. Verso la quarta "arma miracolosa" - 3. Le SS e l'alta tecnologia - Parte quarta. Marzo 1945: i test nucleari in Turingia - 1. Il test - 2. Il finale - Parte quinta. Echi - Da Farm Hall alla dichiarazione di Göttingen: le missioni segrete dei vincitori - Brevi biografie - Documenti - Bibliografia essenziale - Indice dei nomi