Il Popolo di Hezbollah. Viaggio in Libano dopo la guerra tra rovine e speranza

Raffaella Angelino - Maurizio Musolino
Datanews, pagg.127, Euro 12,00
 
IL LIBRO – Un viaggio-reportage nel Libano sconvolto da 33 giorni di guerra. Fra interi quartieri rasi al suolo, villaggi ridotti ad un cumulo di macerie e infrastrutture distrutte, la forza di un popolo che guarda al futuro, alle prese con l’ennesima ricostruzione che appare una scommessa quasi impossibile. Attraverso le testimonianze dei sindaci delle città di Ghobeiry, Sidone, Tiro e Baal-bek, si ripercorrono le settimane del conflitto nel Paese dei cedri e la prima fase del dopoguerra.
Un viaggio nella storia di un popolo e delle sue numerose articolazioni religiose e politiche, che ha scoperto nella “resistenza” il valore dell’unità e della solidarietà.
Il ritratto di un Paese che, attraverso la capillare presenza di Hezbollah e la sua resistenza, ha fermato uno degli eserciti più forti del mondo, quello d’Israele. Una vittoria del popolo di Hezbollah, perché di questo si tratta, che vede accrescere la sua influenza politica in Libano e il controllo del territorio, da sempre saldo nelle aree sciite del Paese.

DAL TESTO – “Siamo in Libano da poche ore, ma sufficienti per scalfire alcune certezze. La resistenza gode di un credito e di un prestigio grandi, ma dietro l’angolo ci sono molti problemi, a partire da quel fronte interno, messo a tacere dai raid israeliani, ma pronto a riesplodere con tante contraddizioni e divisioni. Il Paese dei cedri si conferma un luogo impossibile da raccontare, da ricondurre a schemi tradizionali. Qui le divisioni sono storiche, religiose ma anche trasversali alle religioni e alle dislocazioni politiche”.

GLI AUTORI – Raffaella Angelino, giornalista, ha lavorato per alcuni anni nella redazione Economia del quotidiano “Liberazione”. Attualmente è vice caporedattore de “La Rinascita della sinistra”.
Maurizio Musolino, giornalista, è stato responsabile della redazione Econo-mia del quotidiano “Liberazione”. Attualmente è vice direttore de “La Rinascita della Sinistra”. Ha pubblicato con Datanews “Guida alla religione islamica” (1999) e, insieme a Paolo Barbieri, “Saddam Hussein” (2003) e “Barghouti, il Mandela palestinese” (2005).

INDICE DELL’OPERA – Introduzione, di Manuela Palermi – I. A Beirut dopo la guerra – II. Nell’inferno di Haret Hreik – III. Tra le macerie del carcere di Khiam e poi al villaggio di Bent Jbeil – VI. Abbiamo deciso di andare in paradiso armati – V. A Chatila, per non dimenticare – VI. Non solo Hezbollah nella resistenza – “Ognuno ha il diritto di resistere contro chi occupa”. Parla il sindaco di Ghobeiry – “Per i morti c’era posto solo nelle fosse comuni”. Parla il sindaco di Tiro – “Le bombe hanno distrutto la città del sole”. Parla il vice sindaco di Baalbek – “I profughi in municipio e nel campo palestinese”. Parla il sindaco di Sidone – Cronologia della guerra del 2006 in Libano – Breve storia del Libano