Storia della Palestina

Giancarlo Lannutti
Datanews, pagg.159, Euro 9,00
 
IL LIBRO – La storia del Popolo di Palestina dalle origini ai giorni nostri. Particolare attenzione è data alla storia recente, e cioè dal 1948 al drammatico conflitto in corso fra Israele e Autorità Nazionale Palestinese che allontana la pace e lanon più rinviabile nascita del nuovo Stato di Palestina.
Aggiornato al 2006 con l’introduzione del giornalista Paolo Barbieri, che dopo la morte dell’Autore, avvenuta nel maggio 2006, ha voluto completare il suo prezioso lavoro.
Questa nuova edizione è un omaggio di Datanews a Giancarlo Lannutti, uno dei suoi più prestigiosi autori e uno dei suoi più autorevoli collaboratori, in qualità di membro del Comitato editoriale dal 1996.

DAL TESTO – “Ai palestinesi veniva offerto il 90-95 per cento della Cisgiordania, ma nel restante 5-10 per cento c’erano i tre quarti degli insediamenti, magari geograficamente raggruppati, con 150 mila coloni e dunque con una frantumazione della stessa Cisgiordania in due o tre spezzoni, fra l’altro con un “corridoio” fra il territorio israeliano e il confine con la Giordania; era dunque respinta la richiesta di smantellamento delle colonie illegali, inclusa quella nevralgica di Hebron; e quanto ai rifugiati, Israele rifiutava recisamente di riconoscere il diritto al ritorno – e dunque di ammettere le proprie responsabilità per la Nakba – e si diceva disposto a discutere solo il rientro “umanitario” di non più di 150 mila profughi nell’arco di un decennio”.

L’AUTORE – Giancarlo Lannutti (1931-2006) giornalista all'“Avanti”, a “Mondo Nuovo”, di cui è stato direttore, e all’“Unità”, dove è stato capo servizio esteri e per molti anni, inviato in Medio Oriente. Ha collaborato con “Liberazione”. Ha pubblicato: “Enciclopedia del Medio Oriente” (1979 e 1991); “Palestina e Libano” (1991); “Israele e Palestina. Due popoli, due stati” (1994); “Guida ai paesi del Medioriente” (1997); “Guida ai paesi del Maghreb” (1997); “Guida Iran e Iraq” (1998); “Guida Yemen e Arabia Saudita” (1998); “Breve storia dell’Iraq” (2002).

INDICE DELL’OPERA – Introduzione, di Paolo Barbieri – Che cos’è la Palestina – I. Dai tempi biblici alla dichiarazione Balfour: l’atto di nascita della questione palestinese – II. Dal mandato britannico alla spartizione della Palestina – III. Il problema di Gerusalemme – IV. La proclamazione di Israele e la guerra del 1948-49 – V. Nakba, la catastrofe e gli anni della stagnazione – VI. La nascita dell’Olp e la formazione di Al Fatah – VII. Il trauma del 1967 e la crescita impetuosa della Resistenza – VIII. La crisi del 1969 in Libano e il Settembre nero in Giordania – IX. Il terrorismo, il problema palestinese, l’Olp: i dieci punti del 1974 e Arafat all’Onu – X. Il “santuario” di Beirut: uno Stato nello Stato? – XI. Dalla guerra civile libanese agli accordi di Camp David – XII. Il Fnp, le elezioni del 1976, la “giornata della terra” – XIII. L’invasione del Libano nel 1982 e la nuova diaspora dell’Olp – XIV. La svolta del 1983 e il fallimento della “opzione giordana” – XV. Giugno 1987: venti anni di occupazione – XVI. L’Intifada sposta la lotta in Palestina – XVII. La proclamazione d’indipendenza del 1988: due Stati per due popoli – XVIII. Dalla guerra del Golfo a Madrid e a Oslo – XIX. Il trionfale ritorno “a casa” di Arafat – XX. L’offensiva della destra in Israele, il blocco del processo di pace, il logoramento dell’Anp – XXI. Tre punti chiave: Gerusalemme, le colonie e i profughi – XXII. Il problema della proclamazione dello Stato – XXIII. Dalla delusione alla rivolta: la seconda Camp David e la nuova Intifada – XXIV. La saldatura con il “popolo invisibile” – Conclusione. La Palestina tra pace e guerra - Bibliografia