La Moneta libera da inflazione e da interesse

Margrit Kennedy
Arianna Editrice, pagg.108, Euro 12,00
 
IL LIBRO – La moneta è una delle più geniali invenzioni dell’umanità, ma anche una delle più pericolose. "La moneta libera da inflazione e da interesse" spiega in modo semplice e chiaro come le politiche finanziarie regolino i mercati globali e come l’interesse distrugga le nostre società e gli ecosistemi. In particolare, svela i difetti nascosti nel nostro sistema monetario, individuando e analizzando le conseguenze a lungo termine di quattro comuni malintesi:
- Che c’è solo un tipo di crescita.
- Che paghiamo un interesse solo se prendiamo in prestito dei soldi.
- Che usufruiamo tutti allo stesso modo dell’attuale sistema monetario.
- Che l’inflazione è parte integrante delle economie di libero mercato.
Questo testo propone un ardito ma realistico pacchetto di riforme del sistema monetario che favorirebbe uno scambio equo di beni e servizi senza alimentare l’interesse o l’inflazione. Descritte con notevole chiarezza, queste riforme si basano sia su esperimenti monetari contemporanei o tratti dalla storia – come l’esperimento di Worgl, e le valute del periodo della Grande Depressione – sia su istituzioni moderne, come gli attuali sistemi locali di scambio, la banca cooperativa JAK e altre ancora. Viene inoltre spiegato in che modo l’introduzione di valute regionali rappresenti una via d’uscita alle conseguenze negative della globalizzazione: la regione, sotto molti aspetti, può rafforzarsi proprio attraverso una sua specifica valuta.

DAL TESTO – “Ci vuole un po’ di coraggio, per una persona non esperta di economia, a scrivere un libro sull’economia, specialmente se il libro tratta un argomento come la moneta, fondamentale per la materia in questione.  La moneta è la misura in cui si esprime la maggior parte dei concetti economici; gli economisti la usano come i commercianti usano i chili e gli architetti i metri. Raramente mettono in discussione il modo in cui funziona o si chiedono il perché, al contrario dei metri e dei chili, non sia una misura costante, ma cambi quasi quotidianamente. Questo libro analizza il modo in cui funziona la moneta ed espone la ragione per cui una delle nostre misure più importanti cambi continuamente; spiega anche perché la moneta non solo faccia girare il mondo, ma allo stesso tempo lo distrugga. L’immenso debito accumulato dal Terzo Mondo, la disoccupazione, l’inquinamento ambientale, la corsa agli armamenti e lo sviluppo di nuove centrali nucleari sono strettamente connessi con un meccanismo che mantiene la moneta in circolazione: l’interesse semplice e l’interesse composto, che secondo l’economista storico John L. King, sono “l’invisibile macchina distruttrice” nelle cosiddette economie di libero mercato. Trasformare questo meccanismo in un sistema più equo di mantenere la moneta in circolazione non è così difficile come potrebbe sembrare.
“Anche se alcuni conoscono, sin dai primi del Novecento, le soluzioni prospettate in questo libro, le condizioni in cui siamo attualmente ci offrono un’occasione speciale per poterle mettere in pratica. L’intento di questo libro non è dimostrare che qualcuno sbaglia, ma provare che qualcuno ha ragione e dare spazio ad un’opportunità che abbiamo, che gli esperti difficilmente conoscono e di cui la gente in genere non parla e che comunque è di rilevanza tale che non si può lasciare solo agli esperti il compito di decidere se ce se ne dovrà occupare oppure no. L’importanza di questo libro sta soprattutto nella capacità di spiegare problemi complessi nel modo più semplice possibile, in modo che tutti quelli che usano il denaro possano capire di cosa si parla. Un'altra caratteristica significativa rispetto ad altri libri che in passato hanno trattato questi argomenti è che mostra come, in questo particolare momento storico, l’introduzione di un nuovo sistema monetario, così come prospettato, potrebbe rappresentare dei vantaggi per tutti: potrebbe infatti contribuire a sviluppare un’economia sostenibile. La domanda che dobbiamo porci è la seguente: saremo in grado di cambiare prima della prossima crisi economica su larga scala oppure lo faremo soltanto dopo? In ogni caso, sarà utile essere informati su come poter creare un mezzo di scambio che funzioni per tutti”.

L’AUTRICE – Margrit Kennedy è architetto con un Master in Pianificazione Urbana e Regionale e un Ph. D. in Affari Pubblici e Internazionali. Come consulente, sta contribuendo a far partire sistemi monetari regionali sostenibili in Germania, Austria e molti altri paesi. Dal 1987, a Steyerberg, Margrit e suo marito, il prof. Declan Kennedy, hanno tenuto in inglese e tedesco quattordici workshops internazionali e congressi sui differenti aspetti della riforma monetaria. “La Moneta libera da inflazione e da interesse” è stato pubblicato per la prima volta nel 1987 e da allora è stato tradotto in venti lingue.

INDICE DELL’OPERA – Indice – Prefazione – Capitolo I. I 4 malintesi sulla funzione del denaro – C’è solo un tipo di crescita – Paghiamo gli interessi solo quando prendiamo in prestito dei soldi – Tutti usufruiamo allo stesso modo dell’attuale sistema monetario – L’inflazione è parte integrante delle economie di libero mercato – Capitolo 2. Creazione di moneta libera da inflazione e da interesse – La tassa di circolazione al posto dell’interesse – I primi modelli sperimentali – La necessità di una riforma della proprietà terriera – Necessità di una riforma del sistema tributario – Capitolo 3. Il nuovo sistema monetario. Chi ci guadagnerebbe – I vantaggi in generale – I difetti del sistema attuale – I vantaggi per lo Stato o la regione che per primi introducessero queste modifiche – I ricchi – I poveri – Le chiese e i gruppi religiosi – L’industria e il commercio – I contadini – Gli ecologisti e gli artisti – Le donne – Capitolo 4. Alcune lezioni dalla Storia – La moneta nell’Europa medievale – La repubblica di Weimar e la riserva aurea – Capitolo 5. La riforma monetaria nel contesto delle trasformazioni globali. Esempi di possibili cambiamenti – Evoluzione invece di rivoluzione – Possibili soluzioni nel prossimo futuro – La tassa di sosta crea un sistema monetario neutrale – Capitolo 6. Cosa si può fare di utile nel periodo di transizione? – Approfondire e diffondere la conoscenza del problema – Modelli sperimentali sponsorizzati – Introduzione di un sistema di scambio locale – Sostenere gli investimenti etici – Capitolo 7. Casi pratici attuali: virgulti di una nuova economia – Il sistema L.E.T.S. – La rete W.I.R. e simili associazioni - Le banche cooperative J.A.K. in Svezia – Pregi e difetti della moneta e dei sistemi di prestito – Capitolo 8. Introdurre il cambiamento a livello regionale – Gli elementi di una valuta regionale compiuta – Differenze tra l’Euro e il Regio – Cooperazione con le banche regionali – Il trattamento delle valute regionali ai fini fiscali – Un esempio pratico Chiemgau – Vantaggi delle valute regionali – Il sogno – Cosa succederà adesso?