Prigionieri di Guantanamo. Quello che il mondo deve sapere

Michael Ratner e Ellen Ray
Nuovi Mondi Media, pagg.224, Euro 16,50
 
IL LIBRO – Questo libro è la più documentata e sconvolgente inchiesta su quello che è veramente il “campo di detenzione per terroristi” di Guantanamo Bay. Svela cosa stia realmente accadendo nelle prigioni illegali di una rete tanto estesa quanto sconosciuta. Racconta di uomini senza nome, né accusa, né diritti, né speranza, interrogati all'infinito, con tutti i mezzi possibili, ad arbitrio dei loro carcerieri. Ecco spiegato perché Guantanamo è divenuta per molti, nel mondo islamico, l'icona di un occidente dal volto odioso, barbaro e ingiusto, non un deterrente al terrorismo, bensì il suo contrario.

DAL TESTO – “La domanda scuote le coscienze di tutti noi, a prescindere dalle nostre ideologie e opinioni politiche: come hanno potuto uomini e donne americani trattare i prigionieri iracheni tanto crudelmente e godere della loro umiliazione? Ci raccontano che i vertici militari hanno fallito, che i comandanti sul campo sono stati disattenti: agli ufficiali del Pentagono non importava nulla, così il lato peggiore della natura umana ha avuto libero sfogo. Ma dietro questi terribili episodi si cela qualcosa di molto più profondo. Si tratta di una cultura basata sulla scarsa considerazione della legge, del rispetto della legge solo quando fa comodo. In questi ultimi anni, il Presidente Bush ha più volte ribadito in modo chiaro la sua visione secondo la quale la legge deve piegarsi a ciò che egli considera “necessità”. La sicurezza nazionale, come la definisce lui, prevale sul rispetto del diritto internazionale. La costituzione deve cedere il passo a nuove violazioni della libertà degli americani. Un chiaro esempio di ciò è il modo in cui sono trattati i prigionieri della baia di Guantanamo (Cuba). La terza Convenzione di Ginevra stabilisce che qualsiasi controversia relativa allo status di un prigioniero debba essere giudicata da un “tribunale competente””.

L’AUTORE – Michael Ratner è il principale rappresentante dei diritti dei prigionieri di Guantanamo presso la Corte Suprema degli Stati Uniti. È presidente del Centro per i Diritti Costituzionali di New York. Il suo impegno è stato decisivo per la chiusura del campo di concentramento per haitiani, a Cuba, nel 1993. Ellen Ray è la presidentessa dell'Istituto per il Monitoraggio dei Media ed è autrice di molti libri sull'intelligence Usa e sulla politica internazionale.

INDICE DELL’OPERA – Prefazione. Un presidente oltre i limiti della legge, di Anthony Lewis – Introduzione dell’intervistatrice, di Ellen Ray – Introduzione dell’intervistato, di Michael Ratner – Capitolo 1. Guantanamo e lo strapotere dell’esecutivo – Capitolo 2. Abusi e torture – Capitolo 3. Testimonianze e dettagli dei casi – Capitolo 4. Le commissioni militari e la Corte Suprema – Capitolo 5. Le altre gabbie del terrore – Appendice 1. Documenti – Appendice 2. Bibliografia di approfondimento – Appendice 3. Siti Internet di approfondimento – Note sugli autori