Novità


Origini violente. Uccisione rituale e genesi culturale

girard origini  È qui presentata al pubblico italiano la traduzione integrale, corredata di un'ampia prefazione e di un attento commento, del volume "Violent Origins" (1987), frutto di un Convegno organizzato nel 1983 in California da Robert Hamerton-Kelly allo scopo di porre a confronto alcuni studiosi interessati al problema del funzionamento e della possibile origine della cultura: René Girard, che spiega l'origine culturale con la ritualizzazione sacrificale di processi mimetici di violenza collettiva; Walter Burkert, che riconduce la cultura umana alla trasformazione simbolica dei comportamenti di caccia; Jonathan...

Leggi tutto...
 
L'Imaginifico. Vita di Gabriele D'Annunzio

serra imaginifico  Era bianco come la neve, impomatato, immacolato nell'abito e nella persona, con un guardaroba che uguagliava quello del principe di Galles, e una calvizie precoce che ne fece, con l'età, un «piccolo idolo d'ebano dalla testa d'avorio» (Marinetti). Di statura modesta, aveva la fronte alta, volitiva, il naso dritto, ma «lo sguardo e la bocca così deboli, completamente abbandonati alle fatalità e alle passioni». Nell'aspetto, non tradiva alcunché del poeta o dell'artista, ma, stando alle parole di Romain Rolland che lo detestava, «sembrava un addetto d'ambasciata molto snob». Scandali, duelli...

Leggi tutto...
 
La figlia del boia e il gioco della morte

potzsch boia  Baviera, 1670. Oberammergau è una cittadina famosa per inscenare, ogni dieci anni, una superba rappresentazione della Passione di Cristo, apprezzata anche nei paesi limitrofi. Un'aria sinistra grava, però, sulla città quando Simon Fronwieser, medico di Schongau, vi arriva in compagnia del figlio Peter, destinato a completare gli studi presso l'erudito Georg Kaiser. Alle porte serrate delle case pendono dei mazzi di iperico, l'erba per scacciare gli spiriti maligni, e per strada la gente cammina a capo chino, senza scambiarsi un saluto. Giunti a casa di Georg Kaiser, Simon non tarda a scoprire...

Leggi tutto...
 
Curzio Malaparte la letteratura crudele

baldasso malaparte  Curzio Malaparte è oggi al centro di un dibattito internazionale che lo riscopre come figura fondamentale del Novecento europeo. Tuttavia, in Italia manca ancora una discussione critica sulla sua opera intellettuale che, partendo dalla problematica adesione al fascismo, non si soffermi solo sugli scandali della sua biografia. Il volume colma tale lacuna, concentrandosi sulla stagione dei suoi fondamentali romanzi Kaputt e La pelle. Dal conflitto mondiale alla transizione verso il postfascismo, viene interpretata la sua idea di "crudeltà" come risposta al collasso della civiltà europea e al...

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 1554