Novità


La scelta giusta

bellelli scelta  Duecento pagine con numerose foto e documenti che testimoniano i racconti della vita pubblica dell'autore dal 1962 a oggi, gli incontri e la collaborazione con grandi personaggi da Renato Crotti a Giulio Andreotti, da Silvio Berlusconi a Calisto Tanzi, da Enzo Ferrari a Gianpiero Samorì, da Luciano Pavarotti a Liliana Cavani, da mons. Alessandro Maggiolini a Papa Wojtyla. Poi Carpi, una città da abitare. "Non spetta a me – scrive, nella Prefazione, Leo Turrini -, anche per manifesta ignoranza!, commentare qui le [...] scelte di Bellelli [...], dal suo impegno in politica alla attività come banchiere...

Leggi tutto...
 
Chávez presente!

vasapollo chavez  Lo scopo di questo libro è quello di realizzare una contestualizzazione storica della Rivoluzione Bolivariana e le sue prospettive. Nasce da un'analisi attuale. Le conquiste politiche e sociali sono a rischio. Il Venezuela subisce oggi una feroce aggressione dall'impero, i suoi alleati locali e dalle oligarchie regionali. Questo libro non è scritto da un punto di vista neutrale ma con l'intento di leggere i problemi e le prospettive della Rivoluzione Bolivariana sotto una ricostruzione storica, facendone parte e assumendone la solidarietà. È scritto in un'ottica militante per una prospettiva concreta...

Leggi tutto...
 
Chi semina vento raccoglierà tempesta

luders vento  In "Chi semina vento raccoglierà tempesta", Michael Lüders porta coraggiosamente alla luce verità finora taciute sui rapporti Occidente-Medio Oriente, sviluppando un'indagine storico-politica tanto rigorosa quanto coinvolgente. A partire dalle politiche coloniali fino ai nostri giorni, l'autore conduce una riflessione approfondita e documentata sulle contraddizioni che sono alla base degli interventi realizzati dall'Occidente nei territori del mondo arabo-musulmano. Ne esplora le conseguenze anche in relazione ai fenomeni di radicalizzazione del terrorismo islamico, rivelando molte informazioni...

Leggi tutto...
 
Alle origini della Questione d’Oriente

bottari oriente  Nel XVIII secolo l'espansionismo russo verso i territori ottomani ruppe il fragile equilibrio nell'Europa sud-orientale. La debolezza strutturale della Porta divenne evidente. Inoltre, a partire dal trattato di Küçük Kaynarca (1774), la Russia non fu più solo un agente di disturbo dello status-quo internazionale, ma si affermò come una delle principali potenze europee. Obiettivo di questo studio è esaminare l'impatto che la guerra la tra la Russia e l'Impero ottomano (1768-1774) ebbe sulla politica estera degli Stati italiani. Allo stesso tempo, sarà presa in considerazione la percezione che gli Stati...

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 1439