Novità


Il patto

weber patto  Claudia Weber, docente di Storia dell'Europa contemporanea all'Europa-Universität Viadrina di Francoforte sull'Oder, ricostruisce in questo documentato saggio la storia del patto Ribbentrop-Molotov, spesso ritenuto in sede storiografica "un preludio, un prologo" della Seconda guerra mondiale, concentrandosi in particolare sugli aspetti "che chiariscono la dinamica dell'alleanza tedesco-sovietica quale percorso comune e come risultato della cooperazione fra le politiche nazionalsocialista e stalinista e i loro propugnatori". Secondo l'Autrice, il "significato storico che il patto Hitler-Stalin riveste per i...

Leggi tutto...
 
L'ergastolano

morando ergastolano  Paolo Morando, giornalista e scrittore, ricostruisce in questo saggio la vicenda giudiziaria di Vincenzo Vinciguerra, uno degli autori dell'attentato di Peteano del 31 maggio 1972 in cui morirono tre carabinieri. Vinciguerra – che sta attualmente scontando l'ergastolo - si assunse la responsabilità di tale attentato nel 1984 e da allora ha offerto un decisivo contributo alla verità sugli anni della cosiddetta "strategia della tensione", facendo emergere la collusione tra l'estrema destra italiana, il Ministero dell'Interno e la Cia. L'Autore spiega che "quella di Vinciguerra non è mai stata la collaborazione di un...

Leggi tutto...
 
La notte in cui Mussolini perse la testa

vercesi mussolini  Alle 17,15 di sabato 24 luglio 1943, in una Roma devastata dai bombardamenti alleati sul quartiere di San Lorenzo, si riunisce, per la prima volta dallo scoppio della guerra, il Gran consiglio del fascismo. Ufficialmente è l'organo delle supreme decisioni; nella pratica il teatro dei monologhi del dittatore. Gli Alleati hanno occupato la Sicilia e la popolazione è allo stremo. Il 19 luglio Mussolini ha incontrato a Feltre Adolf Hitler, sperando di convincerlo ad abbandonare il fronte russo e a concedere all'Italia una via d'uscita che non comporti la distruzione del Paese. Non gli è stato concesso di aprire...

Leggi tutto...
 
Perché l'Ucraina

chomsky ucraina  Il volume raccoglie sette interviste in cui Noam Chomsky, rispondendo alle domande di C. J. Polychroniou e Valentina Natoli, cerca di spiegare le ragioni che stanno alla base della "criminale aggressione" scatenata da Putin contro l'Ucraina il 24 febbraio 2022: infatti, "è saggio e necessario cercare di comprendere il più possibile che cosa è andato storto e come si sarebbe potuto correggere la rotta". Secondo il linguista, l'Ucraina "costituisce un fulcro geopolitico per gli interessi di sicurezza della Russia. Era destinata a causare seri problemi, che sono ancora lì sul tavolo e che ovviamente spiegano in parte ciò...

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 1640