Novità


Il sovrano

cucinotta sovrano  La monografia approfondisce le implicazioni del parallelismo (isomorfismo) tra concetti teologici e concetti politico giuridici che Carl Schmitt, all'inizio del '900, poneva quale chiave interpretativa della tradizione occidentale moderna. La prima parte del lavoro collega l'intuizione della "teologia politica" all'orizzonte disciplinare dello studio comparatistico dei sistemi giuridici; la seconda parte del lavoro, dando seguito ad una tarda indicazione dello stesso Schmitt, esplora le implicazioni per lo studio dei tratti caratterizzanti la tradizione giuridica occidentale dell'irriducibile originalità dottrinale...

Leggi tutto...
 
Nomen

lentano nomen  Nel mondo romano la leva di un esercito iniziava sempre con soldati chiamati Valerius o Salvius perché considerati nomi di buon auspicio; i provvedimenti di damnatio memoriae comportavano il divieto per i discendenti del condannato di portare il suo medesimo prenome o ne privavano i figli anche viventi; i nomi geografici di cattivo auspicio, come Malevento o Epidamno, erano modificati in toponimi beneauguranti (Benevento) o almeno neutri (Durazzo), mentre alle nuove colonie si davano nomi che suggerissero abbondanza o potenza, come Florentia o Valentia. Un riserbo...

Leggi tutto...
 
1968. Un anno spartiacque

flores 1968  È stata la stagione dei giovani: in tutto il mondo i figli del baby boom postbellico, affluiti in massa all'università, rivendicano diritti, affermano istanze di libertà nella sfera personale come in quella sociale, inaugurano nuovi costumi e consumi. Ma il 1968 vede anche l'invasione della Cecoslovacchia, con l'avvio di una fase di irrigidimento sovietico, che sta alla base della crisi del mondo comunista; e poi l'inizio della globalizzazione finanziaria, la rinascita islamica, il primo sgretolarsi dell'identità della classe operaia, l'instabilità crescente in Africa, il diffondersi del terrorismo in molti paesi, mentre...

Leggi tutto...
 
La rivoluzione sotto assedio. Vol. 2

dei rivoluzione2  1919. La guerra civile in pieno svolgimento si è trasformata in guerra totale. Il regime sovietico stretto sotto assedio dalle armate bianche e dagli interventisti stranieri sembra vacillare. Nelle città fame e freddo regnano incontrastati mentre i contadini delle campagne sono arruolati forzatamente dalle parti in lotta. Uno scontro titanico di cui le vittime sono come al solito i civili. Dalla tremenda contesa uscirà solo un vincitore e per gli sconfitti non ci sarà pace. Tuttavia il testo si impone di andare più lontano fino al XXI secolo per comprendere cosa sia rimasto oggi di quegli antagonisti che portarono la...

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 1427