Novità


La nascita dell'impero americano
peroncini_imperoamericano  Sulla scorta dei documenti e delle testimonianze prodotte dalla Commissione d'inchiesta Nye, promossa dal Senato degli Stati Uniti tra il 1934 e il 1936, l'opinione pubblica venne informata del fatto che banchieri, finanzieri e produttori avevano stretto un accordo – illecito sulla base della neutralità che era la politica ufficiale dell'amministrazione Wilson – in forza del quale tra il 1915 e il 1917 – al momento cioè dell'entrata del Paese nel conflitto – gli istituti di credito degli Stati Uniti avevano raggiunto un'esposizione nei confronti della Gran Bretagna e dei suoi alleati pari alla...
Leggi tutto...
 
Gioacchino da Fiore e la filosofia
tagliapietra_gioacchinodafiore  Gioacchino da Fiore (1135-1202) contrapponeva alla "Chiesa di carne", ossia alla Chiesa-istituzione temporale (alla Chiesa dei "tiepidi", come la chiama l'Apocalisse, con tutti i suoi poteri, le sue gerarchie, i suoi privilegi e le sue ricchezze), una "Chiesa dello spirito" in grado di aprirsi realmente e con umiltà  alla sofferenza del mondo. Una Chiesa dei poveri, degli afflitti e dei perseguitati, come ben comprenderanno i Francescani spirituali che, alla fine del XIII secolo, rilessero Gioacchino nella prospettiva di Francesco. Una Chiesa in cui, cioè, si attuasse concretamente quell'estensione pentecostale...
Leggi tutto...
 
Le "Confessioni" di Jean-Jacques Rousseau
rousseau_confessioni  «Ecco il solo ritratto d'uomo, dipinto esattamente al naturale e assolutamente fedele al vero, che esiste e che mai probabilmente esisterà». Così Rousseau inizia la sua ricca autobiografia, che ripercorre attraverso un lucido esame di coscienza gli anni della formazione, l'amicizia con gli altri illuministi, la riflessione filosofica e letteraria, le fughe e i contrasti che sempre caratterizzarono la sua vita. Preziosa testimonianza di un periodo storico fra i più significativi, le Confessioni sono anche l'appassionata analisi di uno spirito critico che riflette su se stesso, alternando...
Leggi tutto...
 
Jacques de Molay. L'ultimo dei templari?
cortesi_demolay  Jacques de Molay (Molay, 1243 - Parigi, 18 marzo 1314) fu l'ultimo Gran Maestro dell'ordine dei cavalieri templari. Condannato al rogo per eresia, la sua storia rappresenta un efficace pretesto per fare luce sui Templari, un ordine monastico nato per difendere il santo sepolcro a Gerusalemme ma soppresso nel sangue per eresia. Ma fu veramente questa la motivazione concreta? O dietro alla soppressione violenta dei Templari si nascondono ragioni di potere, politica, denaro? Da sempre, l'interpretazione storica su questa vicenda tentenna tra l'una o l'altra motivazione cercando di creare un solco che...
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 791