Novità


False flag. Sotto falsa bandiera

perucchietti falseflag  La strage di Charlie Hebdo e gli attacchi di Parigi e di Bruxelles hanno sprofondato l'Europa nella morsa della paura, spingendo le nazioni ad adottare misure estreme, com'era successo agli USA all'indomani dell'11 settembre. Gli attentati lasciano però una scia di anomalie e dubbi, di coincidenze inspiegabili o quanto meno ambigue, che riecheggiano drammaticamente la strategia del false flag. Che cosa sono i false flag? Per ottenere il consenso dell'opinione pubblica e l'accettazione di gravi sacrifici, l'unico modo è che si palesi una «minaccia estrema e globale». I false flag sono operazioni belliche...

Leggi tutto...
 
Russofobia. Mille anni di diffidenza

mettan russofobia  I provvedimenti e le accuse senza appello che governi, media e opinione pubblica occidentali hanno rivolto alla Russia e al suo presidente in occasione della crisi ucraina del 2014 e del recente intervento in Siria, costituiscono solo la più recente manifestazione di un atteggiamento che prese avvio più di mille anni fa. Partendo da Carlo Magno, Guy Mettan ricostruisce le linee di forza religiose, geopolitiche e ideologiche di cui attraverso i secoli si è nutrita la russofobia europea prima e statunitense poi. Attraverso una discussione critica delle fonti mette in luce le debolezze e le...

Leggi tutto...
 
La conquista del Caucaso nella letteratura russa

magarotto caucaso  L'Autore affronta il tema della conquista del Caucaso da parte dell'esercito zarista, indagando l'atteggiamento tenuto di fronte a tale evento da tre dei maggiori autori della letteratura russa dell'Ottocento: Aleksandr Puškin (1799-1837), Michail Lermontov (1814-1841) e Lev Tolstoj (1828-1910), espresso in alcune delle loro opere più conosciute. Del primo sono analizzati i tre principali poemetti meridionali, quindi il resoconto del viaggio compiuto ad Arzrum nel 1829 sul teatro di guerra russo-turco e infine il dramma Boris Godunov, consacrato soprattutto alla questione del potere, in cui però...

Leggi tutto...
 
Lo scoopomane

bacialli scoopomane  Quali sono i confini dell'informazione? Quali sono i limiti del diritto di cronaca? Per Aristide Bortolazzi Giulivi Dandolo, protagonista di questo romanzo, al giornalista tutto va concesso. Insomma, il fine giustifica il mezzo e in nome della libertà di stampa non ci sono regole, paletti o doveri che tengano. Pur di mettere piede nella redazione di un giornale o di una televisione, spinto da un'insana passione per il "mestieraccio", ricorre a trucchi ed espedienti, muovendosi come un elefante in un negozio di cristalleria, inanellando una serie di gaffes, di figuracce e di errori che lo costringono a...

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 1197