Novità


Roma 1922

mondini roma1922  In questo saggio, Marco Mondini (docente di Storia contemporanea presso l'Università di Padova) ripercorre l'itinerario che, culminato nella marcia su Roma, condusse il Fascismo alla conquista del potere nell'autunno del 1922. Secondo l'Autore, quell'evento deve essere visto come la "variante italiana di un problema comune nel continente: la mancata uscita dalla logica dell'odio e della crociata tipica della mobilitazione culturale tra 1914 e 1918, che travolse molti paesi e segnò molti destini". Molti veterani tornati a casa dalle trincee della Grande Guerra "erano convinti di avere il diritto, anzi il dovere, di assumere la guida di...

Leggi tutto...
 
Storia della Crimea. Dall'antichità a oggi

ferrari crimea  Aldo Ferrari (docente di Storia dell'Eurasia presso l'Università Ca' Foscari di Venezia) ricostruisce, in questo saggio, la storia "estremamente complessa" della Crimea, "un territorio in cui la dimensione imperiale si è evidenziata in maniera particolarmente significativa" sia in epoca sovietica sia in quella post-sovietica. "Nel corso della sua lunga storia", spiega l'Autore, la penisola è stata abitata "da numerosi popoli, tra i quali Tauri, Cimmeri, Sciti, Greci, Goti, Bizantini, Ebrei, Armeni, Genovesi, Tatari, Russi; nessuno di questi popoli ha dato il suo nome alla Crimea (conosciuta in precedenza anche come Tauride, Gotia e...

Leggi tutto...
 
Poteri nuovi. Privati, penetranti, opachi

ferrarese poterinuovi  Questo volume di Maria Rosaria Ferrarese (già docente di Sociologia del diritto presso l'Università di Cagliari) racconta le vicende del potere, "ossia di chi e del come decide questioni e aspetti più o meno rilevanti del nostro mondo, insomma un oggetto complesso e sfuggente, che non è facile cogliere nelle sue molteplici e concrete esistenze, e nelle sue varie sfumature e trasformazioni". Nel testo, viene esaminata "una doppia dinamica avvenuta negli ultimi decenni del '900: un trasloco e una metamorfosi". A seguito del trasloco, "il potere non risiede più necessariamente solo in palazzi governativi e sedi...

Leggi tutto...
 
Homo aequalis

dumont homo  Quest'opera dell'antropologo francese Louis Dumont (1911-1998) contiene uno studio comparativo dell'ideologia moderna e si articola in due parti corrispondenti originariamente a due distinti volumi: il primo (tradotto da Guido Viale) è dedicato alla genesi e al trionfo dell'ideologia tedesca; il secondo (tradotto da Marina Valensise) prende in esame l'ideologia tedesca. Due aspetti "parziali o incrociati di questo oggetto molto complesso cui" l'Autore ha dato il nome appunto di "ideologia moderna". L'ideologia per Dumont rappresenta "l'insieme delle idee e dei valori comuni in una società. Poiché nel...

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 1681