Novità


Storia dell'Italia fascista. 1922-1943

nello fascista  Dalla marcia su Roma al 25 luglio 1943, il volume ripercorre in un racconto puntuale e aggiornato i tratti salienti della vicenda ventennale del regime fascista e ne esamina le forme d'impatto sulla società italiana. Dopo un capitolo introduttivo sul primo dopoguerra, il fascismo delle origini e la marcia su Roma, sono analizzati l'instaurarsi e il consolidarsi della dittatura negli anni venti; i caratteri via via assunti negli anni trenta da un regime teso al totalitarismo; la natura, i limiti, il declino del consenso degli italiani; il mito dell'«uomo nuovo» e i disegni di fascistizzazione integrale della gioventù e non solo...

Leggi tutto...
 
Uccidete il re buono

ferrari rebuono  Monza, domenica 29 luglio 1900, ore 20.30. La gente si accalca attorno al campo sportivo, dove si sta svolgendo un torneo a squadre. Tutti attendono il re, che sarà presente al momento della premiazione. Nessuno immagina che l'orologio della Storia stia scandendo implacabile i minuti. Umberto I ha appena finito di cenare e prende posto sulla carrozza reale. Il protocollo vorrebbe che fosse coperta, ma il re ha preteso di viaggiare senza la capote. Il caldo torrido lo ha costretto a rinunciare anche alla maglia d'acciaio che porta abitualmente sotto il gilet. Alla stessa ora, seduto al Caffè Romano di via Carlo...

Leggi tutto...
 
Lo zar di vetro. La Russia di Putin

caprio zar  Stefano Caprio, docente di teologia presso l'Istituto di Scienze Religiose "Giovanni Paolo II", traccia in questo saggio un bilancio del ventennio putiniano, delineando anche le prospettive future della Russia. La Russia di Putin – spiega l'Autore – "vuole anzitutto ricucire lo strappo della fine dell'impero sovietico, che ha cancellato tutta la sua grandezza non solo geo-politica ed economica, ma anche ideologico-culturale. La transizione dall'ateismo militante alla rinnovata Ortodossia militante, la cosiddetta "rinascita religiosa", è il fenomeno più significativo e contraddittorio dell'ultimo trentennio...

Leggi tutto...
 
Ritorno al futuro

mearsheimer ritorno  Pur essendo stato scritto nel 1990, questo saggio di John J. Mearsheimer – che torna in libreria per i tipi dell'editrice La Vela nella traduzione e a cura di Roberto Vivaldelli (e con la Prefazione di Sergio Romano) – rimane attuale e merita attenzione da parte di chi si interessa di politica internazionale e di questioni geopolitiche. Tesi centrale sostenuta dall'Autore è che l'Europa dopo la Guerra Fredda sarebbe diventata "un luogo molto più pericoloso" rispetto ai decenni precedenti. Un giudizio pessimistico, insomma, nettamente in contrasto con lo spirito dell'epoca emblematicamente rappresentato dalla "fine della storia"...

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 1599