Novità


Ernst Jünger. Terrore e libertà
  Che ne è della libertà del singolo nell’epoca della guerra infinita al terrore, della prevenzione come sistema di pensiero e nella società planetaria della produzione del lavoro? C’è ancora spazio per la pace, la bellezza e la felicità nell’era della pianificazione della vita? L’Autore risponde a queste domande confrontandosi con il pensiero di uno dei più grandi interpreti della cultura europea del XX secolo, Ernst Jünger; in questo volume la sua visione del lavoro, della tecnica e della guerra si rivela come...
Leggi tutto...
 
Vita e imprese del Corsaro Barbarossa. L'ammiraglio del sultano
  Barbaro, pirata, predatore di coste e mercantili, ma anche comandante della flotta ottomana e consigliere del più famoso dei sultani, Solimano il Magnifico, Khair ad-din, detto Barbarossa, è stato un grande uomo di mare la cui influenza dominò la scena del Mediterraneo durante la prima metà del XVI secolo. Bradford ricostruisce le straordinarie imprese di questo corsaro che tenne sotto il proprio controllo le coste turche ripetutamente attaccate dalle grandi potenze europee. Oltre alle vicende storiche, vengono...
Leggi tutto...
 
Mondo contemporaneo (fascicolo 2/2007)

  Il fascicolo 2/2007 della rivista Mondo contemporaneo – pubblicazione periodica di approfondimento storico diretta da Renato Moro – è ricco di saggi degni di nota.

  Nell’articolo che apre il fascicolo, Enrico Serventi Longhi prende in esame la genesi, l’organizzazione e le implicazioni giuridiche dell’attentato a Benito Mussolini concepito e organizzato da Michele Schirru nel 1931. Dallo studio emergono le “implicazioni riguardo al rapporto tra il processo e la condanna di Schirru e l’entrata in vigore del codice...

Leggi tutto...
 
Il sistema internazionale postwestfaliano. Crisi, trasformazioni e prospettive rivoluzionarie

  Il sistema internazionale quale si sta formando faticosamente oggi, a distanza dei tanti anni che ormai ci separano dalla fine della guerra nel 1945 e dalla nascita dell'Organizzazione universale di sicurezza collettiva, le Nazioni Unite, non ha - ancora - caratteri precisi, pur avendone sperimentati molti.

  Il problema fondamentale è dato dalla necessità di mediare le logiche del sistema, che anche nelle trasformazioni tende a dare voce a valori "occidentali", con logiche diverse che sappiano...

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1551 1552 1553 1554 1555 1556 1557 1558 1559 1560 Succ. > Fine >>

Pagina 1559 di 1578