Novità
Il gerarca con il sorriso. Intervista con Aldo Grandi
grandi_pallotta  Aldo Grandi, nato a Livorno nel 1961, vive e lavora a Lucca. Giornalista professionista, ha lavorato per il Corriere della Sera e per La Nazione. Ha pubblicato numerosi volumi tra cui Autoritratto di una generazione (1990), Fuori dal coro. Ruggero Zangrandi. Una biografia (1998), Giangiacomo Feltrinelli. La dinastia, il rivoluzionario (2000), I giovani di Mussolini (2001), La generazione degli anni perduti. Storie di Potere Operaio (2003), Insurrezione armata (2005), Gli eroi di Mussolini. Niccolò Giani e la Scuola di mistica fascista... 
Leggi tutto...
 
L’idea di fascismo in Arnaldo Mussolini. Intervista con Michelangelo Ingrassia
ingrassia_arnaldo  Michelangelo Ingrassia è docente di Storia delle Dottrine Politiche presso l’Istituto Superiore di Giornalismo in convenzione con l’Università degli Studi "Kore" di Enna. Ha indirizzato la propria attività di ricerca sull’età contemporanea, dedicando particolare attenzione a figure e temi del Risorgimento ed estendendo le sue indagini storico-politiche al periodo post-risorgimentale, al fascismo e all’autonomismo siciliano. Componente dal 1998 al 2004 del gruppo di redazione della rivista scientifica Rassegna Siciliana di Storia e Cultura, collabora con diversi... 
Leggi tutto...
 
Né con Truman né con Stalin. Intervista con Sandro Saggioro
saggioro_pcint  Sandro Saggioro (1949), laureato in Medicina e Chirurgia, specialista in chirurgia d'urgenza, ha lavorato, come chirurgo, in vari ospedali della provincia di Padova. Dal 2002 al 2007 ha fatto parte del comitato scientifico della Fondazione Amadeo Bordiga. Ha curato il volume Comunismo e fascismo, uscito anonimo nel 1992 per i tipi della Editing di Torino; ha pubblicato con Arturo Peregalli, per la casa editrice Colibrì, Amadeo Bordiga: Bibliografia (1995) e Amadeo Bordiga. La sconfitta e gli anni oscuri (1926-1945) (1998); ha curato con Paolo Casciola... 
Leggi tutto...
 
Gli occhi di Stalin. Intervista con Gian Piero Piretto
piretto_occhidistalin  Gli anni immediatamente successivi al 1917 erano stati segnati da una grossa necessità di accelerare i tempi, di recuperare in fretta il passato borghese e l’arretratezza della Russia zarista. Quindi, c’era bisogno di un leader che incarnasse anche queste esigenze; e infatti Lenin era costantemente rappresentato con il cappotto al vento, mentre indicava la strada con la mano e il dito tesi. Alcuni hanno voluto addirittura vedere come radice ispiratrice di questo atteggiamento l’icona della Madonna Odigitria che ha la mano tesa benedicente ma pure indicante... 
Leggi tutto...
 
Barracu, l’ultimo gerarca. Intervista con Giovanni Fiora
fiora_barracu  Giovanni Fiora, professore, pittore e biografo, è nato a Sassari, dove vive. Ricercatore nel dominio della storia, ha inizialmente collaborato con alcuni periodici, pubblicando un ciclo di articoli di critica d'arte e ricostruendo le biografie di artisti sardi. Nel 1997 ha esordito con la monografia Giuseppe Biasi, un profilo dell'uomo e dell'artista, piccolo saggio biografico, contenente inediti sul pittore sassarese. Ha successivamente pubblicato, nel 2001, il volumetto L'evoluzione storica, il sentimento mistico e religioso delle Confraternite dal medioevo ai giorni nostri, testo...
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 15